Multe, ecco il conto: 32 euro a testa

La cifra, anche se in calo, resta considerevole: in media, ogni genevese nei primi dieci mesi del 2007 ha speso 32 euro in multe. Il Comune da gennaio a ottobre ha incassato in tutto quasi 20 milioni di euro (19.930.465 la cifra esatta) da contravvenzioni al codice della strada, una cifra inferiore a quella di tutto il 2006, quando i genovesi pagarono multe per un ammontare di 31.349.496, una media di 51,3 euro a testa. Non è l’unica curiosità.
Sfogliando dati e tabelle, Comune e polizia municipale si sono accorti che sei genovesi su dieci pagano la contravvenzione, gli altri quattro aspettano l’arrivo a casa della cartella esattoriale. Tursi ha annunciato in questi giorni la riscossione delle cartelle relative alle multe non pagate da gennaio a settembre 2004, per un ammontare complessivo di 25 milioni di euro. «Terremo conto delle eventuali situazioni difficili in cui il pagamento della cifra potrebbe rappresentare un forte disagio - ha spiegato il vicesindaco e assessore alla Mobilità Paolo Pissarello -. Non potremo annullare le cartelle, ma si potrà ad esempio rateizzare il pagamento». Pissarello ha poi spiegato che l’obiettivo del Comune è quello di diminuire il più possibile il numero delle multe «perché questo significherebbe che i genovesi alla guida hanno migliorato il loro comportamento».
Per molti comuni italiani, però, le contravvenzioni rappresentano una delle maggiori entrate. Genova nel 2005 aveva incassato dalle multe fatte dalla polizia municipale 24.273.777 (in media 39,7 euro per ogni residente), nel 2006 la cifra è salita a 31.349.497, circa sette milioni di euro in più. Nel 1997 - quando ancora non esistevano le telecamere - nelle casse del comune di Genova erano finiti solo 7 milioni e 795 mila euro. In dieci anni, gli incassi «da multe» sono dunque quadruplicati.
Per avere informazioni sulle cartelle esattoriali ed eventuali dilazioni di pagamento il Comune ha predisposto uno sportello al piano interrato del Matitone, sede degli uffici comunali, in via di Francia 1. Orario di apertura: da lunedì a venerdì, dalle 8 alle 13.