Multe, la Moratti mette in riga gli ausiliari

Meno multe e ausiliari della sosta a far scorrere il traffico, sgravi fiscali per chi affitta ad anziani e giovani coppie, pugno di ferro con gli extracomunitari irregolari e solidarietà per chi lavora e rispetta le regole. E poi sgomberi nelle case Aler occupate, prezzi più bassi nei mercati comunali, lotta dura all’abusivismo, più negozi italiani a Chinatown, cura del verde e una cabina di regia per aiutare i disoccupati a trovar lavoro. Comincia a prender corpo il programma di Letizia Moratti. Che la lady ministra ha cominciato ieri a svelare all’ora di pranzo ad Aria pulita, trasmissione di Telecity condotta da Massimo Villa.
Intanto da An nessuna polemica dopo la presa di distanza dai partiti messa nero su bianco nell’intervista al Giornale di ieri. «Letizia Moratti è sicuramente un valore aggiunto importante - assicura il colonnello di An Ignazio La Russa -. Ma, come dimostrano anche i sondaggi, a determinare la vittoria è lo schieramento. Si vincono le elezioni con la forza dei partiti. Quello del candidato è solo un valore aggiunto. E Letizia Moratti è un ottimo candidato. La lista civica? Nessun problema, noi di An siamo stati i primi ad aprirci alla società civile. Alle scorse elezioni regionali».