«Multe pazze: e le istituzioni?»

Desideri (Dc): latitanti Veltroni e Marrazzo

Una seduta straordinaria del consiglio regionale «sulle multe pazze, da cui dovranno scaturire proposte concrete a tutela dei romani, assodato che Veltroni e Marrazzo, l’ex difensore dei cittadini, e Gasbarra, sono politicamente latitanti» è stato chiesto dal capogruppo della Democrazia cristiana per le Autonomie alla Pisana Fabio Desideri al presidente dell’assemblea Guido Milana. Desideri ha detto che è «scandalosa l’assenza delle istituzioni che non tutelano i cittadini considerati dalla Gerit, concessionaria comunale, colpevoli fino a prova contraria». «Mentre il sindaco continua a inaugurare vie e piazze - ha aggiunto Desideri - migliaia di romani sono alle prese con le cosiddette multe pazze, che di pazzo non hanno proprio nulla, visto che sono frutto delle distorsioni di un sistema i cui responsabili hanno dei nomi e dei cognomi. Al nostro gruppo - ha proseguito Desideri - arrivano tante chiamate di persone che denunciano di aver ricevuto intimazioni di pagamento dalla Gerit per contravvenzioni di quasi 5 anni fa ma a suo tempo saldate».