Multe stracciate per 25 milioni. Assolti quattro vigili urbani

Erano accusati di avere stracciato qualcosa come 816mila multe per
infrazioni del codice della strada, tra il 2001 e il 2001, causando al
Comune un danno valutato in almeno 25,8 milioni. A oltre 7 anni
dall’apertura dell’indagine, è arrivata infine l’assoluzione per un
dirigente e tre agenti della Polizia locale

Erano accusati di avere stracciato qualcosa come 816mila multe per infrazioni del codice della strada, tra il 2001 e il 2001, causando al Comune un danno valutato in almeno 25,8 milioni. A oltre 7 anni dall’apertura dell’indagine, è arrivata infine l’assoluzione per un dirigente e tre agenti della Polizia locale. Il verdetto è stato emesso dai giudici della decima sezione penale, presieduti da Paolo Micara. Il pm Grazia Pradella aveva chiesto una sentenza di non luogo a procedere per prescrizione, riconoscendo le responsabilità penali degli imputati, ma il collegio li ha assolti nel merito con la formula «perchè il fatto non sussiste».
Nel corso della requisitoria, la pubblica accusa aveva parlato di cartoline sparse per i cortili, abbandonate ed esposte alle intemperie, oltre a sacchi pieni di notifiche, contrassegnati dalla scritta «da archiviare», ma che invece avrebbero ancora potuto essere notificate. Ma, al termine di un lungo iter procedurale, per gli indasgati è arrivato il verdetto di assoluzione con formula piena.