Mumbai: attore inglese sopravvissuto in un film aveva interpretato un terrorista

Mumbai - Uno dei superstiti britannici degli attacchi di Mumbai è un attore che, per ironia della sorte, ha interpretato uno dei terroristi suicidi del 7 luglio 2005 a Londra. Nel documentario tv ’7/7 Attack On London’ Joey Jeetun, 31 anni, interpretava Shehzad Tanweer, il giovane musulmano britannico che uccise sette persone alla stazione di Aldgate, facendosi esplodere. Joey, che era in vacanza in India, è sopravvissuto al mortale attacco al Leopold Cafè perchè i terroristi lo hanno dato per morto.

Scambiato per un terrorista anche nella realtà
"Mi sono rannicchiato e ho chiuso gli occhi - ha raccontato al Sun - La gente gridava. A un certo punto ero coperto dal sangue di altra gente, e questo credo mi abbia salvato. Ho pensato che se fossi rimasto immobile, mi avrebbero dato per morto. C’erano cadaveri accanto a me, colpiti alla testa". Come se non bastasse, la polizia indiana, prima di rimandarlo in Gran Bretagna, lo ha trattenuto per 13 ore, pensando che lui stesso fosse un terrorista: sua madre è originaria delle isole Mauritius e Joey ha un aspetto "asiatico".