Il Municipio chiede di disobbedire alla legge

L’appello di una istituzione perché gli enti locali non diano seguito ad una legge dello Stato. Nell’occhio del ciclone c’è sempre la legge 133, la riforma della scuola che continua a far discutere anche i consigli municipali. E l’appello per «boicottare» la legge arriva dal parlamentino della Valpolcevera dove è stata votata una mozione presentata dai gruppi di maggioranza che rivolge un appello a Regione, Provincia e Comune «affinché si astengano dal dare applicazione alla riforma nello svolgimento di quelle attività di legislazione ripartita o amministrative discrezionali che la riforma abbia loro delegato».
In sostanza un invito perché ad una legge dello Stato non venga data totale attuazione. Un documento che fa il paio con (...)