Il Municipio «difende» le moschee abusive

Fare una mappa dei luoghi di culto islamici? Non si può. Verificare se tutti rispettano le norme anche in materia di sicurezza? No. Tenere sotto controllo quelle moschee improvvisate e non autorizzate che pure esistono in negozi e appartamenti di Sampierdarena? Neppure per sogno. Accertare che non ci siano collegamenti con organizzazioni terroristiche internazionali? Guai. La serie infinita di «no» arriva dal Municipio Centro Ovest in risposta a un ordine del giorno presentato dai gruppi dell’opposizione. (...)