Il Municipio spiega quando lo Stato ti paga l’avvocato

Parte dall'assessorato ai Servizi Sociali del Municipio Ponente, a Voltri, l'informativa su come ottenere assistenza legale a carico dello Stato. L'iniziativa - nata in collaborazione con l'Associazione nazionale volontari avvocati per il gratuito patrocinio e la difesa dei non abbienti (Anvag) - si pone come primo obbiettivo quello di informare con precisione i cittadini su come usufruire dei servizi di assistenza giudiziaria e di informazione, consulenza e compilazione dell'istanza per il patrocinio a spese dell’apparato statale.
«Purtroppo non tutti sanno - spiega Guerrino Donadeo presidente dell'Anvag di Genova - che coloro che hanno un reddito annuo non superiore a 10mila e 600 euro, possono richiedere la nomina di un avvocato di loro fiducia e l'assistenza a spese dello Stato, usufruendo appunto dell'istituto del patrocinio gratuito. Si tratta di una opportunità di cui pochi usufruiscono, ma che ha un’indubbia validità sociale. Nell'ambito dei procedimenti penali - aggiunge l’avvocato Donadeo -, il limite reddituale è elevato di 1.032,91 euro per ogni familiare a carico. Tutto questo significa che l'avvocato lo sceglie l'assistito e il compenso lo paga lo Stato. Un tempo invece ero lo Stato a scegliere l'avvocato per l'assistito e questo avvocato non veniva retribuito. Ne ha diritto - aggiunge Donadeo -, nei giudizi penali, il cittadino italiano o straniero, anche minorenne; negli altri giudizi, ne può usufruire il cittadino italiano, lo straniero regolarmente soggiornante, l'apolide e gli enti e le associazioni che non perseguono scopi di lucro e non esercitano attività economiche».
L’istituto del diritto patrocinio vale nell’ambito di un processo civile ed anche nelle procedure di volontaria giurisdizione (separazioni consensuali, divorzi congiunti, ecc.) e consente la nomina di un avvocato e la sua assistenza a spese dello Stato, «purché le sue pretese non risultino manifestamente infondate». L’ammissione al gratuito patrocinio è valida per ogni grado del processo e per le procedure connesse. La stessa disciplina si applica anche nel processo amministrativo, contabile e tributario.
Gli avvocati dell'Anvag sono comunque a disposizione per chiarimenti e informazioni nella sede del Municipio di Voltri in piazza Gaggero il primo martedì del mese dalle ore 15, negli uffici municipali in via Pallavicini il terzo martedì dalle 15 in poi, e nella sede dell'associazione in piazza del Portello 1/12 B (telefono 010.2514402; fax 1786013731; cellulare 340.0801696).