Muore durante la partita di calcio

Sarà l'autopsia ad accertare le cause della morte del senegalese che ieri pomeriggio è morto all'oratorio di San Francesco a Limbiate mentre stava giocando una partita di calcio del torneo amatoriale tra squadre di immigrati suddivise per paese di provenienza e composte da pakistani, brasiliani, africani e italiani frequentatori della parrocchia.
Il giovane, nato a Dakar 32 anni fa, coniugato in Senegal, e operaio carpentiere presso una ditta di Cormano, si è accasciato all'improvviso sul terreno perdendo i sensi. Immediatamente soccorso dai compagni di gioco e dai responsabili dell'oratorio, il giovane extracomunitario è deceduto subito dopo nonostante ogni tentativo di rianimazione. Trasportato al pronto soccorso di Desio i medici non hanno potuto fare altro che riscontrarne la morte per cause ancora sconosciute. Al fine di compiere gli accertamenti del caso la Procura della Repubblica ha disposto l'autopsia e il corpo è stato portato presso l'obitorio del cimitero di Limbiate. Un cugino e un nipote del giovane, presenti alla partita come spettatori hanno confermato che il congiunto non era affetto da patologie particolari.