Muore in montagna sotto gli occhi di moglie e figlio

Un turista milanese è morto ieri verso le 16.30 sotto gli occhi della moglie e del figlio, mentre era impegnato in una scalata al versante nord-est del Sasso Remenno, nel territorio comunale di Val Masino in provincia di Sondrio. L’uomo, Massimo Palazzolo, 49 anni di Senago, è precipitato da un’altezza di diversi metri, una caduta che non gli ha lasciato scampo. Secondo una prima ricostruzione, la vittima avrebbe sbagliato una manovra durante discesa lungo il grosso masso granitico che, come altri di notevoli dimensioni presenti nella zona, rappresenta una palestra naturale per tutti gli appassionati di free climbing. «Poco prima della tragedia - spiega Ezio Scetti, coordinatore del soccorso alpino di Val Masino, intervenuto con i militari di Sagf - aveva calato dalla parete il figlio di 20 anni. A terra c’erano la fidanzata del ragazzo e la moglie dell’uomo che hanno assistito impotenti all’incidente».