Muore schiacciata tra auto e cancello

Ancora qualche metro e avrebbe raggiunto sana e salva lo studio dentistico che si trova a pochi metri di distanza. All’incrocio tra via Oggioni e via Terenghi però una cinquantottenne di Cinisello Balsamo ha trovato la morte. Verso le 15, un’auto che sopraggiungeva a forte velocità, non ha rispettato lo stop e, dopo essersi scontrata con un furgone che sopraggiungeva alla sua sinistra, si è schiantata contro il cancello dell’Asl. La signora si è così trovata schiacciata tra le lamiere dell’auto e l’inferriata. Dopo la sirena della Cri di Cinisello, sono infatti arrivati quattro mezzi della polizia locale, la volante, un’auto medica e un’ambulanza da Cologno Monzese. Ma i disperati tentativi dei volontari non sono serviti a nulla. La cinquantottenne è morta poco dopo aver varcato la soglia dell’ospedale Bassini. Leggermente ferita anche la figlia del conducente dell’auto investitrice, ricoverata a Niguarda. All’origine dell’incidente forse l’eccessiva velocità e qualche bicchiere di troppo. Ad aggravare la posizione dell’automobilista, il suo tentativo di fuga dopo che sua figlia è stata caricata sull’ambulanza. È stato fermato dagli agenti dopo duecento metri.