Murdoch cinguetta contro i pirati di Google

Con il consueto tatto il magnate dei media, Rupert Murdoch, si è scagliato contro Google e altre web company accusandole di pirateria. Inoltre, tramite un messaggino postato sul suo sito Twitter, in funzione solo da poche settimane, Murdoch ha anche attaccato il presidente Usa, Barack Obama, di sostenere i grandi gruppi della Silicon Valley con la sua opposizione a una legge contro la pirateria online. Per Murdoch, insomma, gli utili da capogiro di Google sono dovuti alla vendita di pubblicità che sfrutta, però, anche i contenuti di siti come quelli dei suoi media, che vanno dal Wsj alla rete televisiva Fox. Il problema è che mentre la raccolta pubblicitaria di Google cresce, quella dei media tradizionali soffre. Google ha ovviamente respinto l’accusa.