Murdoch, la Sec indaga

L’ufficio del procuratore dello Stato di New York e la Sec hanno avviato un’inchiesta sul sospetto di illeciti nelle contrattazione di titoli Dow Jones, la società che pubblica il Wall Street Journal, prima che l’offerta di acquisizione presentata dalla NewsCorp di Rupert Murdoch fosse di dominio pubblico. Lo scrive lo stesso quotidiano, specificando che il magnate australiano ha fatto la sua offerta non sollecitata al board di Dow Jones - 60 dollari ad azione per un totale di 5 miliardi di dollari - due settimane prima che la notizia fosse di dominio pubblico. «Cooperiamo pienamente con le autorità che indagano sulla vicenda», ha commentato un portavoce di Dow Jones. L’ingiunzione del procuratore generale di New York e l’informazione di indagine della Sec sono giunte anche nella società di Murdoch, secondo un portavoce della stessa NewsCorp. Intanto Warren Buffett, numero uno di Berkshire Hathaway, indicato tra i possibili avversari di Murdoch per la conquista di Dow Jones, ha detto che «può essere un buon target, ma non ci stiamo muovendo». E ha aggiunto che «tutto è legato a quello che deciderà di fare la famiglia Bancroft», che controlla il 64,2% dei voti della società e ha dimostrato di essere spaccata sulla linea da seguire .