Il muro di Ospedaletti come Berlino «Venderemo i pezzi per fini sociali»

Dopo il muro di Berlino la storia archivia anche il muro di Ospedaletti. E per dare il giusto tributo all’abbattimento dell’opera su cui passava la linea ferroviaria e che da oltre un secolo ostruiva la vista del mare alla città, il Governatore ha proposto di vendere, a scopo benefico, i pezzi del muro. Proprio come si è fatto con i calcinacci berlinesi.
Ieri, il presidente della Regione è intervenuto alla cerimonia per la prima picconata per l’abbattimento del muro dopo lo spostamento a monte del raddoppio della ferrovia Genova- Ventimiglia e ha lanciato la proposta: «Il muro di Berlino è stata venduto a pezzettini, potremo vendere anche questo perché ciascuno possa mantenere un ricordo della ferrovia dei Savoia e destinare il ricavato a qualche opera sociale che il Comune deciderà. Non dimentichiamo che si tratta di un muro storico». Sul vecchio tracciato della ferrovia, a livello del mare, verrà realizzata una pista ciclabile.