«Musae» in città museo itinerante

Portare l’arte fuori dal museo tradizionale e inserirla nella quotidianità del vissuto cittadino, nel territorio che diventa così vetrina per artisti emergenti. È l’obiettivo del progetto «Musae», Museo Urbano Sperimentale d’Arte Emergente, che fra il 29 giugno e il 28 ottobre porterà, in 12 tappe, migliaia di opere di giovani artisti (di età fra 18 e 35 anni) ad arredare il tessuto urbano di 34 città e paesi, dal Lago di Como ai centri dell’Etna. Il progetto, presentato oggi a Milano, è stato concepito da City Management, società presieduta da Pietro Giurikovic e conta già qualcosa come 600 artisti, selezionati dalle 21 Accademie e Istituti d’Arte (da quella di Brera a quella di Siracusa) che hanno aderito e concesso il patrocinio.