Il museo delle immagini nella «città della fotografia»

Il nome non è bellissimo - Musinf - ma dietro questa sigla che sta per Museo dell’Informazione e della Fotografia (Senigallia, Via Pisacane, 84, tel. 07160424) c’è una ricca collezione fotografica che fa di Senigallia una «città della fotografia». Questo grazie anche alla nascita, negli anni Cinquanta, del Gruppo Misa che si pose come rinnovatore della fotografia e la cui vicenda si articola soprattutto intorno alla triade Cavalli, Giacomelli, Ferroni. Oggi ai tre grandi si sono aggiunti nuovi nomi, dal singolare fotoreporter Giorgio Pegoli, i cui servizi spaziano dall’Irak all’Afghanistan, all’astro nascente Lorenzo Cicconi Massi che dalla lezione di Giacomelli trae nuove ispirazioni. Il Musinf non si propone soltanto la conservazione delle opere, ma svolge attività espositiva e formativa, dalla mostra dedicata proprio al Gruppo Misa, appena allestita dal suo presidente Carlo Emanuele Bugatti, fino ai workshop di Pegoli sul reportage fotografico rivolti ai giovani amatori fotografi.