Museo della Scienza Finanziamenti in arrivo

Igor Principe

Restauri, esecuzioni di studi e ricerche nell'ambito dell'attività di conservazione, incontri e seminari per formare operatori museali e potenziare i mezzi di divulgazione. Sono, questi, alcuni dei punti dell'accordo siglato dal ministro per i Beni e le Attività Culturali Rocco Buttiglione e il presidente del Museo Nazionale della Scienza e della tecnologia «Leonardo da Vinci», Michele Perini. L'intesa è maturata prima dell'estate e si è definita ieri con la firma del ministro, alla sua prima visita al museo in veste di titolare del dicastero. «Un'istituzione di questo tipo non poteva che nascere a Milano - ha detto Buttiglione - città che ha guidato la modernizzazione tecnologica e scientifica del Paese. L'Italia ha notevoli problemi, a riguardo: gli studenti sono poco attratti da queste materie, non le capiscono perché nessuno gliele spiega per quello che sono. Cioè una grande avventura della vita. Il nostro intento è quello di far sì che questo accordo diventi un paradigma per intese con altre istituzioni». Tra quelle scientifiche, il museo milanese è la prima in Italia a porsi come interlocutrice diretta del governo centrale. Un primato raggiunto in un anno importante, segnato dal riconoscimento come una delle 50 aziende italiane più innovative e dall'arrivo del sommergibile «Enrico Toti», volano per un incremento di visite che, per l'anno in corso, si stima superiore alle 280mila presenze registrate nel 2004. Il primo passo dell’accordo è il restauro delle aree della Siloteca e delle ex Cavallerizze del Museo, che ospiteranno il nuovo ingresso, la nuova Biblioteca e da cui si potrà accedere direttamente al Toti, la cui apertura al pubblico è prevista il 7 dicembre. Sono progetti in via di definizione, finanziati con i fondi del gioco del lotto. Il museo da domani mette a disposizione tre laboratori interattivi, si potrà parlare con i robot, scoprire il metodo di estrazione del codice genetico umano e comunicare con il telegrafo. I laboratori sono stati realizzati con la fondazione Cariplo.