Musi lunghi a Bolzano per il 150° dell’Unità «Noi siamo austriaci»

Della serie «campioni di diplomazia». Nonostante sia noto che dalle parti di Bolzano si sentano ben poco legati al tricolore, l’uscita del presidente della Provincia autonoma Luis Durnwalder - che guida ininterrottamente dall’89 il ricchissimo Alto Adige - spiazza per l’asprezza dei toni. Oggetto della piazzata, i festeggiamenti del 150enario dell’unità d’Italia; festeggiamenti ai quali, scandisce «Durni», la Provincia di Bolzano non parteciperà: «Noi ci sentiamo una minoranza austriaca e non siamo stati noi a scegliere di far parte dell’Italia. Anche per questo motivo non abbiamo grande interesse di parteciparvi». Insomma, niente stand del «made in Alto Adige» a Roma alla mostra delle Regioni che sarà allestita a Castel Sant’Angelo. «Se gli italiani (dell’Alto Adige, ndr) vorranno parteciparvi lo possono fare, certamente noi non ci opporremo». E ci mancherebbe altro...