La musica allunga l’estate in Liguria

Marta Cerruti

Sebbene il mese di agosto stia quasi per volgere al termine, la stagione ligure estiva dedicata alla musica da camera continua, offrendo un’ampia gamma di appuntamenti, tutti di grande qualità.
Questa sera a Finale Ligure prende il via la 33ª edizione di Palma d’oro, concorso internazionale organizzato dall’Associazione Culturale Musicale Palma d’oro. La kermesse, che si protrarrà fino al 26, propone al suo pubblico un fitto calendario di prove e concerti, inaugurato questa sera dall’esibizione del duo pianistico Stenzl, che suonerà insieme al pianista giapponese Takahiro Seki. Il concerto, fuori concorso, si terrà nella Basilica di San Giovanni Battista e prevede l’esecuzione di brani di Mozart, Chopin e Brahms. I due giorni successivi, domani e dopodomani, le prove del concorso si terranno, invece, nell’Auditorium di Santa Caterina per poi tornare a svolgersi nella Basilica di San Giovanni in occasione della premiazione di sabato 26. Giovedi 24 ci sarà, inoltre, spazio per un momento celebrativo. Il Comune di Finale, infatti, ha deciso di rendere omaggio al fondatore di Palma d’oro Aloyse Vecchiato, mancato nel 2004. A lui, cittadino veronese ma finalese d’adozione, verrà dedicato il tratto di lungomare antistante a quella che un tempo fu la sua dimora di Finale. La cerimonia commemorativa avrà luogo a partire dalle ore 21 presso il Molo di Finalpia.
Sampre nel Ponente Ligure, prosegue, intanto, il 43° Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo. Questa sera sul sagrato davanti alla Chiesa dei Corallini si terrà, a partire dalle ore 21.30, uno degli ultimi concerti previsti dal cartellone della manifestazione. Protagonisti della serata saranno i Brassissimo Vienna, quintetto di ottoni formatosi nel 1989. Rudolf Ringer, Andreas Kretz, Marcus Schmindinger, Johann Schodl e Antal Fenyvesi, ovvero i Brassissimo, porteranno al Festival di Cervo uno spettacolo caratterizzato dall’eclettismo e dall’improvvisazione. Primo quintetto austriaco di ottoni ad essere stato scritturato per una tournèe negli Stati Uniti, il gruppo viennese ha riscosso successi in tutto il mondo, dal Giappone a Taiwan, dalla Tunisia alla Germania. Ensemble estremamente versatile, i Brassissimo sono in grado di spaziare da ouverture di Rossini a composizioni di Mozart, da Rondeau di Mouret a brani tratti dal Guglielmo Tell. Ed ancora, Strauss, Pollack e Lloyd-Webber. Un repertorio vastissimo, ulteriormente arricchito da performances ballate, cantate e dirette con brio e vivacità. I Brassissimo promettono, quindi, una serata originale, che si discosterà dal rigore delle tradizionali esibizioni di musica da camera, divertendo e stupendo il pubblico presente. Il concerto verrà, inoltre, registrato da Radio 3 e quindi trasmesso in differita.
L’ultimo appuntamento del Festival di Cervo è previsto per domenica 27. La serata sarà dedicata al pianoforte e vedrà sul palco Eduard e Johannes Kutrowatz.