Musica classica per i più giovani

È praticamente un no comment quello di ieri mattina sul caso dei dipendenti del Carlo Felice. Marta Vincenzi non parla. Il sindaco, lascia intendere, incontrerà i lavoratori soltanto dopo le elezioni. Anche se qualcuno, dietro le quinte, annuncia che farà saltare il cartellone in programma nei prossimi giorni. Il primo cittadino fa spallucce e tira innanzi. Nel suo studio a Tursi ieri ha presentato il concerto per l'Istituto Giannina Gaslini in programma il 12 aprile alle 18 a Palazzo Ducale cui parteciperà l'orchestra del Carlo Felice diretta dal maestro Federico Longo.
In programma musiche adatte al pubblico più giovane. Nella sinfonia numero 103 in mi bemolle maggiore di Joseph Haydn si ascolterà il rullo di timpani, cioè quell'iniziale rullo di tamburi, molto originale per quei tempi, il 1795, perché nessuno, prima di allora, si azzardò a comporre una musica del genere. Poi ci sarà la suite in stile antico Dai tempi di Holberg composta da Edward Grieg nel 1884 per il bicentenario della nascita di Ludwig Holberg che aveva inventato il nuovo teatro scandinavo. Ci sarà quindi la Sinfonia dei giocattoli, una volta attribuita a Joseph Haydn, che in realtà è un Divertimento in do maggiore composto nel 1706 da Leopold Mozart, padre di Wolgang Amadeus. Sembra sia stato Michael Haydn, fratello maggiore di Joseph, ad aggiungere piccoli strumenti giocattolo e i richiami di volatili che con il canto del cuculo, quaglia e usignolo divertono ancora oggi piccoli e grandi.
Il concerto finirà con le musiche di Gioacchino Rossini, il maestro delle sorprese con colpi scena, anche musicali, dialoghi divertenti, situazioni buffe e imbarazzanti. E la Sinfonia che apre «La gazza ladra» comincia anche lei con un rullo di tamburi. Ingresso gratuito per tutti.