Musica e design si incontrano nelle canzoni di Lorenzo Palmeri

La musica incontra il design: questa sera, alla Design Library di via Savona (ore 21.15) il milanese Lorenzo Palmeri presenta Preparativi per la pioggia (Nun Flower/edel), il suo album d'esordio. «L'opera - spiega Palmeri, cantautore e designer - è una raccolta di canzoni contemporanee, originali, complesse», realizzato con la partecipazione di Franco Battiato, che duetta con lui nel brano Qualsiasi spinta, e di artisti come Andy dei Bluvertigo al sax e Livio Magnini alle chitarre. L'album di Lorenzo Palmeri va ascoltato ma anche toccato e osservato: il libretto dei testi che accompagna il cd è infatti dotato di nove diverse copertine, disegnate come origami da tagliare e comporre. Le hanno firmate alcuni giovani designer italiani già affermati sul mercato come Marco Ferreri, Paolo Ulian, Giulio Iacchetti e Matteo Ragni in un continuo gioco di rimandi tra i testi delle canzoni e la grafica che li accompagna. Del resto, musica e design si fondono da sempre nella vita di Lorenzo Palmeri che, formatosi con un altro designer con la passione per le note come Bruno Munari, si occupa di progettazione applicata all'universo del pentagramma. Stasera ci sarà dunque spazio per il «live» di Palmeri con canzoni che ci parlando delle contraddizioni della vita di oggi (Vivo di jetlag, Precario) e per una mostra dei suoi lavori creativi. Piccola curiosità: anche la chitarra Paraffina Slapster porta la firma di questo designer milanese, che ha studiato composizione e pianoforte. Se il nome non vi dice molto, vi basti sapere che è diventata la chitarra preferita di artisti internazionali come Lou Reed. Chitarra elettrica in alluminio e legno, la Paraffina Slapster riproduce la forma di un viso: progettata da Palmeri nel 2006, è diventata un vero e proprio pezzo d'arte contemporanea: una sua copia è esposta al Museo del Design in Triennale.