Musica e parole al Festival Giordano

Non solo musica in note, ma anche musica in parole, nell'ottava edizione del Festival Umberto Giordano, la manifestazione che si svolgerà a Baveno, sul lago Maggiore da oggi al 24 luglio.
La poesia avrà la sua punta di diamante la sera del 16 luglio con la voce di Valentina Cortese, che al Teatro Tenda del Parco di Villa Fedora, leggerà o - meglio - interpreterà il Magnificat di Alda Merini; la parte musicale è affidata a Roberto Gini (viola da gamba) e all'arpista Marta Graziolini.
L'inaugurazione del Festival toccherà - invece - a Caravaggio: uno spettacolo di danza sulla musica di Sollima con la partecipazione del Balletto Teatro di Torino. A dare ulteriore prestigio a questa inaugurazione ci sarà la partecipazione e premiazione del tenore José Cura.
La sera successiva l'Orchestra Sinfonica di Savona, diretta da Paolo Vaglieri, interpreterà musiche di Borodin, Brahms, Bizet e una rara composizione di Giulio Cesare Sonzogno.
La musica lirica entrerà in scena con l'Orchestra del Teatro Regio di Torino (15 luglio), con il soprano Natalie Choquette, diretti da Massimiliano Caldi e soprattutto con Omaggio a Gianandrea Gavazzeni con l'Orchestra che porta il nome del Maestro scomparso, diretta da Matteo Beltrami. Tra i musicisti che verranno eseguiti primeggeranno due autori particolarmente amati dal maestro bergamasco: Donizetti e Giordano.
Sabato 23 luglio, nelle sale di Villa Fedora, prenderà vita un Recital gastronomico con la partecipazione del pianista Marco Sollini che, con le musiche di Mozart, Rossini e Giordano, porterà il pubblico in un divertente viaggio tra musica e cucina: dal goloso Rossini a Giordano per una serata all'insegna del buonumore.
É previsto anche un appuntamento con il jazz sul tema Frank, The Voice con la compagnia Città del Jazz. (13 luglio).
Il 22 luglio ci sarà Rossana Casale con le musiche di Cole Porter e Gershwin e la partecipazione della Lavanian Philarmonic Chamber Orchestra.
La chiusura del Festival è lasciata al Grande Concerto Lirico Sinfonico con l'Orchestra dei Pomeriggi Musicali, diretta da Francesco Maria Colombo. La serata è interamente dedicata alla musica di Umberto Giordano.