Musica e valori, è il «Natale azzurro»

Si è tenuta ieri, presso l’auditorium di via della Conciliazione, la quinta edizione del grande concerto «Natale Azzurro». A organizzare l’evento il consigliere comunale di Forza Italia Marco Pomarici. La serata, presentata dal direttore artistico Andrea Plithakis, ha avuto inizio alle 19,30 con l’esibizione di una mini-orchestra formata da 35 bambini dai 5 ai 16 anni, che hanno eseguito un’applaudita serie di brani tratti da film di Walt Disney. A dirigere l’orchestra dei piccoli musicisti, il Maestro Sonia Costantini. A seguire, la band di musica leggera Papi Palma, che ha suonato un repertorio classico di brani natalizi. Per finire, il coro Klizia and Friends, composto da 15 artisti che hanno intonato suggestivi cori gospel e canti di musica classica ispirati al Natale. Il Natale Azzurro, come già lo scorso anno, ha registrato un grande successo di pubblico, con la sala gremita da oltre 2mila persone. Alla serata hanno partecipato fra gli altri l’europarlamentare di Forza Italia Antonio Tajani, il deputato Francesco Giro, il consigliere regionale Gianni Sammarco e il capogruppo capitolino Michele Baldi.
«L’iniziativa, ormai diventata un appuntamento fisso per Roma, è volta alla riscoperta dei valori cristiani del Natale - ha spiegato Pomarici -. Il “Natale Azzurro” si ispira, non c’è bisogno di dirlo, alle tradizioni nelle quali molti di noi sono cresciuti e si sono formati fin dalla più tenera età. Tradizioni che purtroppo, specie in questo periodo, la sinistra estrema sembra voler rinnegare, per ribadire fino in fondo la sua visione ideologica, culturale e politica anti-occidentale». Il riferimento è soprattutto all’immagine della coppia omosessuale inserita in questi giorni da qualche deputato della sinistra radicale, si dice della Rosa nel Pugno, fra le statuine del Presepe di Montecitorio. «Un’iniziativa che non esito a definire vergognosa - rimarca Gianni Sammarco -. La sinistra estrema non si fa scrupolo di esibire, perfino nelle sedi istituzionali del Paese, come la Camera dei Deputati, il suo distacco dai valori culturali della stragrande maggioranza della popolazione italiana. Valori che sono quelli cui si ispira da sempre Forza Italia».