Musica ebraica e free jazz nel calderone dei Klezmatics

Precursori di una profonda riscoperta dell'arte, della musicalità e della cultura ebraica, arrivano questa sera al Teatro Studio del Parco della Musica gli statunitensi Klezmatics che presenteranno Wonder Wheel, premiato col Grammy Award come Best Contemporary World Music Album. I Klezmatics, originari di New York, hanno studiato l'idioma della tradizionale musica delle feste ebraiche dell’Est europeo e se ne sono impadroniti, apportandovi sensibilità contemporanee. Da «klezmer», nome della musica ebraica, la band è il simbolo di quelle sonorità che fondono le tradizioni askenazite, ovvero degli ebrei originari della Germania, con le influenze dell'avanguardia jazz. Sin dall’esordio, datato 1986, i Klezmatics hanno registrato il tutto esaurito nei loro spettacoli in America e in tutta Europa. Capitanati dal trombettista Frank London i Klezmatics annoverano collaborazioni così varie quanto creative: dal virtuoso del violino Itzhak Perlman alla cantante israeliana Chava Alberstein, dal poeta Allen Ginsberg al popolare attore Robin Williams, fino ai Led Zeppelin Robert Plant e Jimmy Page.