«Musica in villa» incanta il Tigullio

Marta Cerruti

Mozart, Schumann, Bach e Rossini. Ed ancora Shostakovich, Brahms, Dvorak e Piazzolla. Otto grandi nomi per un unico evento musicale, fatto di tredici concerti, tenuti in tre diverse cittadine. É «Musica in villa», rassegna di musica classica, organizzata ogni estate dall’associazione «Amici di Santa Margherita Ligure e del Tigullio» e giunta quest’anno alla sua sesta edizione.
«Musica in villa», appuntamento ormai fisso per il Levante ligure e per tutti gli appassionati del genere classico, è un festival musicale, che vanta un ricco palinsesto di spettacoli itineranti. Ambientati tra Rapallo, Santa Margherita Ligure e Chiavari, i 13 concerti della programmazione sono distribuiti nell’arco dell’intera estate. Superata la metà, il festival può già dirsi, dato il gradimento manifestato da un pubblico più che mai numeroso, un vero e proprio successo. Ne è un esempio l’ultimo concerto, tra quelli che si sono svolti fino ad ora, tenutosi sabato scorso a Santa nella cinquecentesca Villa Durazzo. Il «Quartetto Martesana», con un programma realizzato per il corno di bassetto, ha celebrato Mozart ed ha incantato il pubblico in platea. Prossimo appuntamento sabato 12 agosto, ancora a Villa Durazzo per un altro omaggio a Mozart. Protagonisti saranno quattro solisti dell’Accademia «I Filarmonici di Verona», accompagnati da Paolo Carlini, fagottista di fama mondiale. Per il concerto successivo, previsto per sabato 19, il festival si sposterà da Santa Margherita Ligure a Chiavari. Nella sala del Teatro Cantero cinque solisti eseguiranno brani di Dvorak e Schumann. A comporre il quintetto per pianoforte saranno: i violinisti Gabriele Pieranunzi e Cecilia Laca, Francesco Fiore alla viola, la violoncellista Silvia Chiesa e Maurizio Baglini al pianoforte. Sabato 23 «Musica in villa» farà tappa a Rapallo. Nell’audutorium dell’antico monastero delle Clarisse si terrà il concerto intitolato «Nubes de Buenos Aires», dal nome del famoso disco di Pujol. La serata, dedicata al compositore argentino Astor Piazzolla, vedrà esibirsi insieme Gianpaolo Bandini alla chitarra e Cesare Chiacchiaretta al bandoneon. Sempre a Rapallo, nell’auditorium delle Clarisse, si terrà l’ultimo concerto. A chiudere la rassegna il 10 settembre, sarà una triplice commemorazione. Il «Trio di Parma», violino, violoncello e pianoforte, interpreterà i brani più celebri di Mozart, Schumann e Shostakovich.