«Musica in Villa», tocca ai violini

Per la settima edizione del festival internazionale «Musica in Villa», sabato sera, nel salone al primo piano di Villa Durazzo, a Santa Margherita Ligure, è in programma il concerto del duo formato da Gabriele Pieranunzi e da Vincenzo Bolognese. L’appuntamento, organizzato dal circolo «Amici di Santa Margherita Ligure e del Tigullio», inizierà alle ore 21.
Questo il programma che i due violinisti proporranno al pubblico: Sonata in Mi minore numero 5 di Leclair; opera 67 in Re maggiore del Duo Concertante di Spohr; Passacaglia in Sol minore di Haendel; Navarra di Sarasate; 2 Studi Capricci Opera 18 di Wienawsky. Un programma, a detta degli organizzatori « di ampio respiro, che si apre con il Classicismo barocco di Haendel, e Leclair per concludersi con il linguaggio romantico, basato su temi popolare, di Sarasate e il virtuosismo prorompente di Wienawsky».
Gabriele Pieranunzi, violinista diplomatosi a sedici anni, suonerà un «Montagnana» del 1793. Ha vinto numerosi premi in importanti concorsi internazionali, a partire dal «Paganini» di Genova, ed è stato ospite delle più importanti sale e istituzioni concertistiche italiane ed europee, oltre ad aver compiuto applauditissime tournée in Giappone.
Vincenzo Bolognese, nato a Lecce nel 1966, si è diplomato in violino e musica da camera con massimo dei voti, lode e menzione di merito. É stato premiato in diversi concorsi internazionali, ed è noto per la sua revisione dei brani di Paganini. Suonerà un «Mattia Albani» della fine del ’600.
Per i soci del circolo «Amici di Santa Margherita e del Tigullio» e per i ragazzi fino a 15 anni d’età, l’ingresso è gratuito. Per il resto del pubblico, ingresso a offerta a partire da 8 euro. Per ulteriori informazioni, si può chiamare il numero di telefono 0185/286588.