Musiche ebraiche per l’Ensamble Vocale Femminile

Klemzer, musica sefardita, sonorità ebraico-yamenita, ritmi israeliani; queste le tappe dell'appuntamento di questa sera alla Palazzina Liberty (ore 21), quando l’ascoltatore sarà accompagnato a ripercorrere, attraverso l’evoluzione dei differenti stili musicali, la complessa e millenaria diaspora del popolo ebraico. Un linguaggio musicale in perenne mutamento orientato a raccontare, nel rispetto della passione e dell’urgenza di lasciare testimonianze autentiche, il calvario della cultura di gente senza sosta, ma con un’origine e delle radici certe. L’Ensemble Vocale Femminile, il gruppo di artiste che, forti della loro arte e dei loro curricola, sono solite offrire i successi più acclamati del repertorio cameristico, sarà interprete di brani vocali a cappella e, accompagnati dal Trio Nefesh, anche di pezzi vocali con accompagnamento musicale. \