Musso «Un assessore di Marta sta con me»

(...) di sindaco, mentre i consiglieri comunali si vestono da giornalisti e sottopongono Biasotti a domande su come affronterebbe i temi genovesi. Spazio anche alle promesse non mantenute dal sindaco, «quella grazie al quale da presidente della Regione ho perso tre anni per trovare una soluzione per la Gronda. Poi, quando l’abbiamo trovata, ci ha pensato Burlando a bloccare tutto», chiosa Biasotti. Le conclusioni le tira Musso che mentre parla fa scorrere articoli di giornale (citando nei ritagli tutte le testate tranne la nostra) che denunciano la pochezza amministrativa della giunta e annuncia: «Il cammino di Marta è così fallimentare che un suo assessore mi è venuto a dire che sta dalla mia parte. Chi è? Non lo dirò nemmeno sotto tortura». E ieri Vincenzi ha replicato al Pdl citando Voltaire: «Mi batterò perché ognuno continui a essere libero di esprimere le proprie idee». E la sua azione di disturbo alla Lega?