La Mussolini: «Voglio fare il sindaco»

Napoli. Alessandra Mussolini conferma l’intenzione di partecipare come candidata sindaco alle prossime elezioni di Napoli, a distanza di 12 anni dalla sua prima sfida per la poltrona di primo cittadino del capoluogo partenopeo. «Confermo e rilancio la mia possibile candidatura, anche perché sono convinta che intorno al mio nome e ad Alternativa sociale si possano coagulare tutte le altre forze politiche che hanno come unici obiettivi il rilancio della città e l’allontanamento della sinistra dal governo cittadino».
Ma il messaggio della Mussolini è rivolto a tutto il centrodestra: «Potrebbe essere interessante - ha sottolineato infatti l’ex esponente di Alleanza nazionale - l’esperimento delle primarie per individuare un unico candidato delle forze alternative alla sinistra, evitando frazionamenti dannosi che aiuterebbero solo il perpetuarsi di un vero e proprio regime a Napoli. Da settimane Alternativa sociale sta lavorando a questo progetto verso il quale vediamo crescere attenzione e consenso. Abbiamo intenzione, quindi, di andare avanti con l’aiuto di chi ci sta ma, se del caso, anche da soli».