In mutande

Acque celesti, limpide, cristalline. Baie, golfi, spiagge, città, isole e porti. Panorami, scorci, approdi di rara bellezza. Caraibi, Maldive, Seychelles? No: Mediterraneo. Non serve andare lontano per trovare luoghi da sogno. Basta aprire gli occhi, guardarsi intorno e prendere l'occasione al volo. Anzi al molo. Non è un caso che le principali compagnie di navigazione abbiano scoperto i porti d'Italia e d'Europa per tracciare nuove rotte. Mappe, itinerari, destinazioni diverse con in comune la stessa cornice, fatta di paesaggi che nulla hanno da invidiare ad acque e sabbie dall'altra parte del mondo; e la stessa filosofia. Che raccoglie in pochi giorni un ampio ventaglio di visite e che permette di aprire la valigia una volta e svegliarsi ogni giorno in luogo diverso. Comfort, varietà, relax, cultura e svago: tutti a bordo per una vacanza unica. Così, Msc Crociere, compagnia made in Italy leader nel settore, in mare tutto l'anno e in tutto il mondo, per la pausa estiva alle porte, punta sul Vecchio Continente e sul nostro Mediterraneo, con crociere dinamiche e, in un certo senso, personalizzate, come spiega Leonardo Massa, country manager di Msc Crociere Italia.
In che senso «crociere personalizzate»?
«Grazie alle ampie proposte, offriamo soluzioni di tutti i tipi, in grado di soddisfare esigenze, gusti e interessi a 360 gradi di persone di ogni età, dai bambini agli anziani».
In che modo?
«Già al momento della prenotazione si può scegliere l'itinerario che più risponde ai propri desideri. Si va dalle navigazioni che toccano mete dal fascino archeologico, come Creta, Egitto e Turchia, o dal mood a tutto svago, come Ibiza, Canarie e Grecia; si passa dalle mini-crociere di due giorni a quelle di tre settimane. In più, una volta a bordo, spazi, tempi e attività possono essere vissuti in totale libertà. Ci sono crocieristi che amano trascorrere la navigazione, contemplando i panorami in compagnia della propria macchina fotografica. E altri, invece, che puntano a socializzare e vivere ogni secondo a stretto contatto con animatori e persone incontrate lì per lì».
Gli orari dei pasti e delle escursioni, però, sono fissi.
«Delle escursioni sì, per motivi logistici, ma dei pasti proprio no. Ogni nave, oltre a più ristoranti con menù alla carta, offre buffet ricchissimi aperti dalle sei del mattino alle due di notte».
Formula all inclusive?
«Sì, tranne che per gli alcolici».
Cos'altro è extra?
«Escursioni, trattamenti e shopping. Le navi Msc sono piccoli mondi galleggianti. Dotati di spa, solarium, piscine, centri fitness; piste da jogging, campi da basket, pallavolo, squash e persino acquafun. E, poi, discoteche, casinò, negozi, simulatori di formula 1, cinema in 4D. Ma non mancano aree più tranquille, come biblioteche e Internet point, dove immergersi nella lettura o connettersi con il resto del globo. È così che coccoliamo i nostri ospiti».
Quali sono le mete cult dell'estate 2013?
«Italia, Grecia, Turchia e Spagna. E, a proposito di Spagna, è qui che parte la novità dell'estate, il tormentone Msc».
Cioè?
«Per cancellare il luogo comune della crociera adatta solo a famiglie e a coppie (o di sposini o di adulti-anziani) debutta la «nave dei giovani». Un nuovo concetto di crociera, creato ad hoc per i ragazzi. Si parte da Genova, Palermo e Civitavecchia alla volta delle Baleari, passando per la Costa Azzurra. Durante la navigazione sono previste feste a tema, come il «Flower Glory Party», la «Revival Night», la «Dance Music» e il «Pool Party».
In più collaboriamo con le discoteche top di Ibiza in modo da agevolare gli ingressi dei nostri ospiti. E farli divertire fino a notte fonda. Per ora il progetto sta riscuotendo un ottimo riscontro. Non solo nelle prenotazioni, ma anche su Facebook e Twitter: post, commenti e contatti tra chi è appena tornato o è pronto a salpare lo dimostrano».