Muti: voglio essere libero di scegliere

«Avevo avuto la proposta di diventare direttore musicale dell’Orchestra di New York. Ma ho preferito non avere più istituzioni sulle mie spalle. Adesso preferisco essere assolutamente libero di scegliere quello che devo fare». Lo dice Riccardo Muti, che ha appena ricevuto a Malta la carica di presidente onorario dell’Accademia di Musica Mediterranea, in un’intervista esclusiva al settimanale Diva e donna. «Malgrado le assenze legate ai miei impegni - prosegue Muti - ho cercato di essere molto presente con i miei figli di cui sono molto orgoglioso e di questo devo ringraziare anche mia moglie. Penso di aver contribuito alla loro formazione con l’esempio che ho saputo dare». «È questo lo spirito con cui ho creato l’Orchestra Cherubini perché il tempo che dedico a questi giovani avrei potuto tenerlo per me stesso o dedicarlo ad altri progetti e invece - conclude - nel mio calendario già fittissimo, trovo degli spazi per aiutarli a capire che la musica non è semplicemente fare i concerti ma una scelta che diventa una missione».