Mutui, adesso anche gli italiani rinegoziano

Aumentano le richieste di sostituzione mutui da parte degli italiani. A settembre 2007 le sostituzioni rappresentavano infatti il 15% del mercato totale, cifre più che raddoppiate rispetto a fine 2006 quando erano del 6%. A confermare questa tendenza, rilevata dall’Osservatorio Mutuionline.it, è anche l’esperienza Ing Direct. Condizioni più convenienti, allungamento della durata, cambio nella tipologia di tasso sono solo alcune delle motivazioni che spingono gli italiani a prendere in considerazione la possibilità di sostituire il mutuo. «La rinegoziazione del prestito con un’altra banca è prassi consolidata all’estero - spiega Ing Direct - dove è normale cambiare anche due o tre volte nell’arco di una ventina d’anni selezionando le offerte più convenienti».