Mutui Euribor ai minimi dal 2004 Aumentano le rinegoziazioni

Sono circa 46mila le famiglie che hanno rinegoziato il mutuo a tasso variabile in base alla convenzione tra il ministero dell’Economia e l’Abi. Sono le cifre indicate dal sottosegretario all’Economia, Nicola Cosentino. «Sulla base dei dati forniti dall’Abi - ha detto Cosentino - l’adesione alla convenzione è stata pari al 92,22% degli sportelli presenti sul territorio nazionale e a circa 46mila clienti». «Per tali clienti - ha aggiunto il sottosegretario - la rinegoziazione ha rappresentato una sostanziale forma di sostegno del reddito, considerato che, sempre dai dati forniti dall’Abi, risulta che le famiglie con rate di debito complessive (non soltanto di mutuo) superiore al 50% del loro reddito sono 93mila, di cui 55mila appartengono alle fasce di reddito più basso». Intanto prosegue la discesa dei tassi interbancari: l’Euribor a tre mesi, su cui è indicizzato il calcolo della maggior parte dei mutui per l’acquisto di una casa, è arrivato all’1,975%, ai minimi dall’aprile 2004.