Mutui, la Fed interviene sui mercati e immette 2 miliardi di dollari

La banca centrale americana ha iniettato nel sistema finanziario altra liquidità. Soltanto ieri aveva immesso nei mercati 3,75 miliardi di dollari. E la Bce annuncia un rifinanziamento a lungo termine per 40 miliardi di euro

New York - La Federal Reserve è intervenuta ancora sui mercati, annunciando di aver immesso nel sistema finanziario statunitense ulteriore liquidità per il valore di 2 miliardi di dollari. La Banca centrale americana aveva immesso ieri liquidità per 3,75 miliardi di dollari e lunedì per 3,5 miliardi di dollari, mentre la scorsa settimana le "iniezioni" nel sistema erano state pari a quasi 120 miliardi di dollari. Gli investitori si interrogano ora sulle prossime mosse della Fed, che venerdì scorso aveva tagliato il tasso di sconto di mezzo punto percentuale dal 6,25% al 5,75 per cento.

Rifinanziamento per 40 miliardi dalla Bce E la Bce non è da meno. La banca centrale europea ha annunciato un’asta di rifinanziamento a lungo termine (91 giorni) per 40 miliardi di euro. "Tale operazione - precisa una nota - è una misura tecnica mirata a sostenere la normalizzazione del funzionamento del mercato monetario dell’euro".