Mutui più personalizzati e competitivi

Il nuovo prodotto «Migliorcasa» ha ottenuto un ottimo riscontro sul mercato grazie alle condizioni offerte

Ennio MontagnaniDa una parte la concorrenza e dall'altra la volontà di rimettersi in gioco hanno determinato uno stimolo, sino dal 2015, per la creazione e la commercializzazione di nuovi prodotti da affiancare a quelli già offerti. La novità principale di Carige è stata sicuramente la realizzazione di un prodotto capace di offrire condizioni sensibilmente agevolate (in termini di spread) rispetto alla linea standard, in forza dei migliori requisiti patrimoniali e reddituali richiesti al mutuatario.Difatti, il nuovo prodotto Mutuo Carige Migliorcasa ha permesso, rispettando i parametri richiesti, di ottenere condizioni già scontate a priori in rapporto alla restante gamma mutui. Il buon successo ottenuto, anche grazie a un posizionamento tra i primi (in termini di condizioni complessive offerte alla clientela rispetto alla concorrenza) e grande visibilità sui canali online MutuiOnline e Telemutuo, ha permesso al Gruppo Carige di creare due nuovi prodotti che, a partire da ottobre 2015, sono stati commercializzati integrandosi alla preesistente gamma mutui.Sulla scorta dei risultati ottenuti, l'istituto ha attivato da febbraio 2016 una collaborazione anche con Facile.it. Di seguito vengono riepilogati i principali mutui offerti dal Gruppo Carige, in grado di coprire la maggior parte delle esigenze della clientela, con il riconoscimento insito nelle condizioni dei rapporti LTV (Loan to value) dal 50% all'80%: il Loan to value, è il termine inglese che indica il rapporto tra l'importo del mutuo erogato e il valore dell'immobile.MIGLIORCASALTV NON SUPERIORE AL 50%Tra le modalità classiche a tasso fisso e variabile il prodotto di punta è il Mutuo Migliorcasa che a fronte di spread (il tasso aggiuntivo che la banca aggiunge al tasso Euribor) particolarmente competitivi, presenta soglie di ingresso tutelanti per la banca in termini di rapporto erogato/garantito (non superiore al 50%) e di rapporto rata/reddito (entro il 25%) che consentono di offrire le condizioni più competitive e interessanti dell'intera gamma mutui.MUTUO 70LTV NON SUPERIORE AL 70%La gamma dei mutui Carige è stata ulteriormente arricchita, con la previsione di due nuovi plafond, tasso fisso e tasso variabile, in cui i parametri Rata/Reddito e LTV, ridotti a 30% e 70% in confronto al Mutuo Carige Migliorcasa. L'introduzione di questo livello, intermedio rispetto al prodotto di punta, Migliorcasa, e la linea standard, ha anche l'importante funzione di sveltire l'operatività, offrendo un'ulteriore opportunità nell'attuale gamma mutui commercializzata.MUTUO CLASSICOLTV NON SUPERIORE AL 80%A completare l'offerta di queste tipologie di ammortamento troviamo le linee classiche, che presentano spread più alti in relazione ai rapporti LTV e rata reddito meno stringenti (rispettivamente fino al 70% e 30% per il mutuo 70 e fino all'80% e 35% per la linea classica). Ricordiamo, in ultimo, che il Gruppo Carige ha aderito al Fondo di garanzia per la prima casa, presso il ministero dell'Economia. Grazie al Fondo, è lo Stato a offrire ai cittadini garanzie per l'accensione di mutui ipotecari per l'acquisto per la prima casa. Per l'accesso alle garanzie del Fondo non sono previsti limiti reddituali dei mutuatari. Consap, all'atto di ammissione della garanzia, in presenza di più domande pervenute nella stessa giornata, attribuirà la priorità ai mutui erogati a particolari categorie, tra cui giovani coppie, nuclei con un solo genitore, giovani con lavori atipici o conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari. L'importo finanziato del mutuo non deve essere superiore a 250mila euro e deve essere richiesto per acquisto di immobili adibiti ad abitazione principale, anche con accollo da frazionamento, non rientranti nella categorie catastali A1, A8 e A9 o con caratteristiche di lusso, e a interventi di acquisto e ristrutturazione ed accrescimento dell'efficienza energetica.