Mutui, dalla Regione aiuti del 50 per cento

Caro mutui, la Regione scende a fianco dei cittadini. E lo fa con un progetto di legge per aiutare le famiglie a gestire al meglio il proprio mutuo. Iniziativa firmata dai consiglieri lombardi di Forza Italia Stefano Maullu e Giancarlo Serafini, che prevede la dotazione finanziaria nel bilancio regionale di «due o tre milioni di euro» per «ridurre le crescenti difficoltà per le famiglie indebitate con mutui attraverso l’erogazione di contributi individuali pari al cinquanta per cento della somma annua da corrispondere all’istituto bancario, riferito solo alla quota interessi». Contributo destinati a chi risiede in Lombardia da almeno cinque anni e con un reddito non superiore a 35mila euro. Limite dell’agevolazione è che il valore dell’immobile sia inferiore a 300mila euro e non classificato «di lusso».
Supporto che nasce, chiosa Maullu, da «un’osservazione: il caro mutui è causa della diminuzione del potere d’acquisto e le banche non adeguano mai automaticamente i mutui alle migliori condizioni di mercato». Che significa «cattiva informazione generalizzata sulla questione».
«Quest’iniziativa vuole anche stimolare il consumatore ad attivarsi per mettere in concorrenza le banche ottenendo così migliori condizioni di mercato» aggiunge Serafini. «Condizioni di mercato» che Maullu esemplifica: «Per capire l’ingessatura del mercato dei mutui lo si può paragonare a quello della telefonia mobile dove, da quando si può trasferire il numero di telefono da un gestore all’altro si è scatenata una concorrenza a favore del consumatore. Lo stesso capita con i mutui, che possono essere rinegoziati, arrivando a risparmiare fino al dieci per cento». E Forza Italia, quindi, nelle prossime settimane organizza incontri sul tema a Milano e Provincia, con tanto di camper «per girare nei Comuni e fornire informazioni per districarsi sul fronte mutui dove è mancata una concreta liberalizzazione del mercato».