Come nacque la Sampdoria

Il dibattito tra tifosi sulla primogenitura del calcio in Italia è appassionante e io, da genovese che seguo le sorti di entrambe le squadre cittadine, vorrei intervenire non già per offrire un contributo sulle ragioni del Genoa o su quelle di chi gli contesta il primato. Piuttosto terrei ad aggiungere un particolare storico, come testimone di quegli anni, sulla fondazione della Sampdoria. La nuova società non «discese» dall’Andrea Doria o dalla Sampierdarenese. Semplicemente in quell’anno l’Andrea Doria retrocedeva in serie B e per salvare il titolo sportivo venne deciso di fare una fusione con la Sampierdarenese, nata come squadra non genovese ma del Comune di Sampierdarena allora distinto dal capoluogo, per poter continuare a giocare ai massimi livelli. Questo solo per precisione storica.