Nadal e Federer ok a Montecarlo

Montecarlo. C’erano tutti i campioni del passato ieri a Montecarlo per celebrare il Centenario del Torneo. Così ha voluto Alberto II, sovrano che non dimentica l’aspetto storico dello sport. I grandi di un tempo sono stati ricevuti, invitati a colazione, poi ad assistere alle semifinali. La prima tra Nadal-Gaudio, vinta dal «matador del tennis» che dopo aver ceduto il primo set per 7-5 ha ridimensionato l’avversario con un doppio 6-1. Molto più semplice il compito del Divino Federer contro Gonzales. La classe infinita dello straordinario campione ha tolto ogni velleità al cileno, detto «Mano di pietra». Risultato: 6-2, 6-4. Ieri pomeriggio a Nancy l’Italia affrontava la Francia in Fed Cup. Francesca Schiavone ha vinto per 6-7, 6-3, 6-3 contro Nathalie Dechi. Flavia Pennetta si è arresa 6-1, 6-1 a una superba Amélie Mauresmo. La Francia priva di Mary Pierce oggi potrebbe crollare. Nel doppio (che diventerebbe il punto decisivo) siamo più forti noi. Molto dipenderà da Flavia, che dovrà assolutamente battere la Dechi. Per Francesca vincere con la Mauresmo è più duro. L’importante è che le nostre brave tenniste siano arrivate a un passo da una impresa tutt’altro che impossibile.