Nadia minaccia in rete: «Non mi fermerò...»

Tanto per cominciare la mamma, la sua. Maria Luigia Peluso, 51 anni e una figlia come Nadia Macrì, mestiere escort, ha smentito di aver mai parlato con Silvio Berlusconi al telefono: «Balle, chissà che aveva in testa Nadia quando l’ha raccontato...». Presto detto, anzi scritto, su Facebook. Testuale, errori grammaticali compresi, alle 15.30 circa di ieri: «nn mi fermero! ma neanche a tutte queste critiche!!!! sopratutto dalla mia famiglia!!! che dovrebbero appoggiarmi!!». I punti esclamativi, i «non» che diventano «nn», le foto del suo gatto Pepito. Nadia ha 27 anni ma sembra un’adolescente. Eppure fa il gioco dei grandi.
Ci sono indagati con accuse pesanti, in questo gioco, e che siano ore difficili si coglie negli sguardi dei protagonisti, ieri i fotografi hanno immortalato quello di Emilio Fede alla messa del cardinale Bagnasco alla conferenza dei superiori maggiori, umore cupo come il cielo di Segrate. C’è un premier nel mirino, e sul piatto dell’opposizione la richiesta di dimissioni di un governo. Nadia è già il simbolo di una crociata. Gli amici passano in poche ore da qualche decina a due migliaia, lei accetta le richieste con ingordigia. L’attenzione è alta come le aspettative. Gli anti Cav tifano. Alice Capecchi: «A questo punto non dovrebbe restargli molto... il signor silvio è agli sgoccioli!!». Fabio Fabietto: «Nadia tieni duro...e facciamo scendere dal trono il nano!!». Mario Via: «Tieni botta!! La verità e spesso scomoda, coraggio!!». Scambi dal tono goliardico come quello fra Davide Hellrider Vignoli e Karem Rohana: «Avanti così Nadia, tieni duro», «Doppio senso?». Nadia è un’eroina. «Coraggio!!! il valore è dentro di te, e questa è l’occasione per farlo valere a dispetto di chi vive nello squallore di se stesso e cercherà di toglierti la dignità» s’infervora Silvia Vellori. E poco importa che ci sia chi, come Fabrizio Peano, prova a domandare: «Qual è il valore di una escort? Non è polemica né bigottismo, per curiosità». Nadia cerca approvazione, sostegno, e più ne riceve più si gasa, in una corsa folle che forse le è già sfuggita. Gaetano Venegoni le scrive: «Sei un genio. Sei bella, sei intrigante» e lei subito clicca sul «mi piace».
La madre l’ha smentita, non un buon biglietto da visita, lei s’è infuriata. Leggere la seguente conversazione per capire il livello. Riccardo Rodelli: «Hai ragione, nei momenti del bisogno la famiglia ti dovrebbero appoggiarti, forse questa è la cosa più brutta. Vedrai che verrai ripagata di queste sofferenze». Interviene Anna Rosini: «Bè magari nn sapevano che lavoro facevi». Ed ecco Nadia, una furia: «Lo sapevano!!!». Riccardo la difende: «Ma che c’entra, un familiare è cmq un familiare, mica siamo il nostro lavoro». Anna concede: «A bè allora nn hanno scuse, se ti accettavano prima dovranno farlo ancor di più ora!!». Riccardo s’indigna: «Accettare??? Ma che è una malata?? Che c’è da accettare, non capisco, che mondo bigotto». Anna spiega: «Bè poche madri accetterebbero che le figlie vanno con un uomo x soldi». Riccardo trova più grave che Anna non abbia messo una propria foto sul profilo: «Almeno Nadia ci ha messo la faccia», dice con involontaria ironia. Nadia ringrazia e rincara: «Esatto io nn so chi sei Anna! Conosco chi mente!».
Se Stefano Centraco consola («Ci siamo qui noi!!! Non ti lasciamo sola!! La famiglia capirà, probabilmente adesso sono spaventati e hanno paura per la loro figlia. Magari tu per dimostrare loro che gli vuoi bene potresti pensare di cambiare lavoro»), Salvatore Noschese ha letto «che tua madre ti ha smentito», e analizza così: «Spero che ciò che affermi sia vero. Il nano deve andare via, in esilio possibilmente. Se invece verrà provato che hai mentito rimarrà al suo posto e userà questa storia come un palese complotto nei suoi confronti. Insomma, siamo in tanti a volerlo fuori dai cog***ni e tu, forse, se è vero ciò che affermi, hai la possibilità di realizzare questo nostro sogno».
A Giampiero Lucidi che chissà dove vive e candidamente domanda: «Ma di che nn ti fermerai? Mica ho ancora capito di che parlate», Nadia risponde: «Ma leggi i giornali e nn rompere!!!!». Permalosa come una star. Fra le pagine di cui è fan ci sono quella di Silvio Berlusconi. E la sua: Nadia Macrì personaggio pubblico.