Namibia Le mani della Repubblica Popolare anche sul ricco mercato dell’avorio

Dopo il petrolio, il legname e i minerali, Pechino si prepara a conquistare anche il monopolio dell’avorio africano. Il primo passo è stato l’acquisto, assieme al Giappone, di sette tonnellate di avorio messe all’asta dalla Namibia. Nei prossimi giorni Pechino e Tokyo si daranno battaglia per l’acquisizione di altre partite, per un totale di oltre cento tonnellate di zanne d’elefante, che verranno battute in Botswana, in Zimbabwe e Sud Africa. Si tratta di una vendita eccezionale: l’avorio venduto proviene da stock governativi e quindi da zanne di elefanti morti naturalmente o in abbattimenti selettivi.