Nancy Brilli passa a Carat

Dopo Simona Ventura, anche Nancy Brilli lascia la discussa agenzia di Lele Mora e sceglie una società internazionale per valorizzare la sua immagine. Si tratta della Carat, del Gruppo Aegis Media presieduto da Walter Hartsarich. La società farà da partner artistico-pubblicitario all’attrice, mettendo a disposizione tecnologie di ricerca ed analisi del mondo cinematografico e televisivo. Primo lavoro la miniserie (due puntate su Canale 5 all’inizio di marzo) Donne sbagliate, che racconta le vicende di donne in carcere. Analisi del gradimento presso il pubblico; analisi delle fiction, dei film e degli spettacoli teatrali e valutazione della coerenza con l'immagine dell'attrice; supporto nell'individuazione delle Aziende che intendono identificare il loro brand con i valori espressi dall'artista: questi in sintesi i servizi messi a disposizione da Carat alla Brilli.
«Una consulenza preziosa - dichiara l’attrice - e stimolante. Osservarsi a distanza grazie a un'analisi marketing, comprendere come il pubblico e il mercato ti percepisce attraverso strumenti per noi attori inediti credo possa solo aiutarci nel nostro lavoro. Dare scientificità alla mia professione è stimolante esattamente come metterci il massimo della creatività. Ho conosciuto Walter Hartsarich. L'idea mi è subito piaciuta. Nessuna esitazione: da oggi siamo partner».