Prima nanotech a Londra

Esordisce oggi alla Borsa di Londra quella che gli analisti considerano la prima Ipo di una nanotech company «pura», Oxonica, che offre al mercato il 23% del capitale per l’equivalente di circa 12 milioni di euro (il prezzo di collocamento delle azioni è 95,8 pence). La società lavora unicamente nei nano-materiali (la cui operatività è a livello molecolare), mentre altre matricole recenti, come Polaron arrivata sull’Aim nel 2004, operano nelle nanotecnologie ma non a livello esclusivo.