Naomi condannata: 200 ore di servizi sociali

Punita la top model che dopo aver aggredito verbalmente l’equipaggio della British
Airways a Heathrow aveva maltrattato e sputato addosso a due agenti

Londra - Duecento ore di servizi sociali: è la condanna inflitta a Naomi Campbell per l’aggressione ai due poliziotti dell’aeroporto londinese di Heathrow. La top model britannica aveva ammesso la sua colpevolezza questa mattina davanti alla corte di Uxbridge, nell’ovest della capitale britannica. Sono sei i capi d’accusa di cui la modella 38enne si era dichiarata colpevole e per i quali rischiava fino a sei mesi di prigione. La condanna fa seguito alla furibonda scenata che la "venere nera" fece il 3 aprile scorso, quando aggredì verbalmente l’equipaggio della British Airways e poi maltrattò e sputò addosso a due agenti. L’aggressione aveva avuto luogo nel nuovo e caotico terminal 5 dell’aeroporto londinese, dopo che il personale della compagnia di bandiera l’aveva informata di aver smarrito una delle sue valigie. In seguito all’incidente, la British Airways aveva deciso di bandire la "venere nera" dai suoi voli.