Napoli, anche rifiuti tossici a Pianura La Ue: "Sono in arrivo le multe"

Le analisi sono state condotte dai ricercatori del Cnr: tra le sostanze rintracciate sotto il suolo della discarica oltre a ossidi di azoto anche anidride solforosa e acido solfidrico. Nuovi blocchi stradali

Napoli - Ci sono rifiuti tossici sotto la discarica di Pianura. E' quanto emerge dalle analisi raccolte da ricercatori del Cnr e documentate dalle telecamere di "Controcorrente Reportage", in onda domani su Sky Tg24. Tra le sostanze rintracciate sotto il suolo della discarica di Contrada Pisani, oltre ad ossidi di azoto altamente tossici e indice di possibile presenza di diossine, ci sono anche sostanze pericolose come anidride solforosa e acido solfidrico. Il viaggio degli inviati di Controcorrente racconta l’emergenza rifiuti nella zona di Pianura e l’impatto che la spazzatura accumulata negli anni ha avuto sulla popolazione, specie sui bambini. Nel corso del reportage verranno mostrate le allarmanti stime dell’Istituto Superiore di Sanità relative alla mortalità nella zona: + 9% per gli uomini e + 12% per le donne rispetto alla media nazionale.

La Ue La Commissione europea è pronta a fare nuovi passi legali "se le attuali violazioni delle legislazioni comunitaria dovessero continuare, usando tutte le misure disponibili, inclusa la possibilità di applicare multe". Lo ha detto il commissario Ue all’Ambiente Stavros Dimas, chiudendo il dibattito al parlamento europeo sulla crisi dei rifiuti in Campania.

Napoli, a rischio le scuole del centro "È necessario che si proceda alla delocalizzazione dei cassonetti che sono nei pressi delle scuole", altrimenti "se la situazione continuerà ad essere tale rischiamo di chiudere le scuole anche nella I Municipalità". È l’allarme lanciato dal presidente della I Municipalità di Napoli, Fabio Chiosi, per il quale "prima che si giunga a questo punto, è bene che l’Asia (Azienda servizi igiene ambientale, ndr) provveda allo spostamento delle proprie strutture di raccolta".

Nuovi blocchi stradali Riesplode la protesta nel quartiere napoletano di Pianura per ribadire il "no" alla riapertura della discarica di Contrada Pisani. Un gruppo di persone ha dato vita a una protesta, rientrata in breve tempo, in via Montagna Spaccata, via Padula e via Campanile. Resta ferma, invece, la circolazione in via Napoli, sul lungomare di Pozzuoli e in via Scarfoglio ad Agnano. Manifestanti in strada anche nel quartiere di Secondigliano dove si protesta per chiedere la rimozione dei sacchetti di immondizia abbandonati, da giorni, nelle strade.