Napoli, arrestato il boss Vincenzo Di Lauro

Napoli - È stato arrestato a Casalnuovo Vincenzo Di Lauro, latitante, 31 anni, figlio del noto capo clan Paolo Di Lauro "Ciruzzo o' milionario", attualmente in carcere. Vincenzo Di Lauro, considerato il reggente del clan Di Lauro, è stato catturato dai carabinieri in un appartamento di Casalnuovo in fase di ristrutturazione, nel quale si presume si nascondesse da alcuni giorni. L'uomo era stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare nel giugno del 2006 per associazione a delinquere di stampo camorristico. Il clan Di Lauro operante soprattutto nell'area Nord di Napoli, quartiere Secondigliano, è da anni in lotta con i cosiddetti "scissionisti", gruppo formatosi a seguito di una spaccatura nell'ambito del clan stesso. Un clan, i Di Lauro, che si è ulteriormente spaccato. I tre omicidi verificatisi a Secondigliano, negli ultimi quindi giorni, tra cui l'uccisione di Lucio De Lucia, considerato elemento di spicco del clan, secondo gli inquirenti sarebbero proprio riconducibili a una faida tra i gruppi creatisi all'interno dell'associazione camorristica.