Napoli, avvocato travolge uomo in bici: era sotto gli effetti di alcol e droga

L'uomo ha investito e ucciso un trentenne di origine africana che era in sella alla sua bicicletta. L'investitore si trova ora nel carcere di Poggioreale

Napoli - La scorsa notte la tragedia: ha investito e ucciso un ciclista, un trentenne di origine africana, a Giugliano, in provincia di Napoli. L’uomo, un avvocato di 33 anni residente a Aversa (Ce), è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di omicidio colposo e di guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti. Ivo Ugo, questa l’identità, ieri sera stava guidando la sua Renault Twingo quando, a un certo punto, non si è accorto di una persona che stava andando in biciletta. L'impatto è stato fatale: la vittima, da una prima ricostruzione fornita dai carabinieri, sarebbe deceduto sul posto a causa delle lesioni riportate. La salma è stata portata al 2° Policlinico di Napoli per l'esame autoptico.

Alcol e droga Nel corso di accertamenti all’investitore è stato riscontrato un tasso alcolemico di 2,5 g/l e la positività  alla cocaina. Mentre procedono gli accertamenti per identificare la vittima l'arrestato è stato portato nel carcere di Poggioreale.