La Napoli lascia An ma resta nel Pdl

Precorre i tempi. Lascio, ma resto. Lei è Angela Napoli (nella foto) deputato di An che decide di abbandonare il partito ma di restare nel Pdl. «Rimarrò come indipendente nel gruppo del Pdl in cui sono stata eletta, altrimenti mi sentirei una traditrice nei confronti dell’elettore». Chapeau al senso civico, ma la mossa sembra solo anticipare un percorso obbligato per tutti gli iscritti di qui a qualche mese. Per carità, nessuno è obbligato a entrare nel Pdl, ma dato che Fi e An si scioglieranno per confluire nel Popolo della libertà è facile che il cammino sia comune. E così, Angela Napoli fa la precorritrice. Nel frattempo lancia strali contro An, salva Fini («l’unico che ho sempre avuto al fianco») e si rammarica per aver perso l’Antimafia («l’hanno data ad An ma non a me»).