Napoli, gli obiettivi di De Laurentiis: «Tra le prime sei o la coppa Italia»

Il presidente partenopeo: «Mazzarri mi piace, sembra quasi uno dei miei figli più scatenati, è entrato subito nel ruolo. Ci sentiamo ogni mattina alle 7».

Vedo un Napoli tra le prime sei o almeno che vince la Coppa Italia». Parola dell presidente della squadra azzurra, Aurelio De Laurentiis, intervenuto in diretta su Radio Marte annunciando per il prossimo 20 novembre il nome del nuovo direttore generale.
IL CICLO DI FERRO Il produttore cinematografico, oltre a fissare gli obiettivi stagionali, si è soffermato sulla gara di domenica contro i viola che ha definito «la prima di un ciclo di ferro». «La Fiorentina - ha spiegato il numero uno della società azzurra - sta vivendo un momento di forma straordinario, sarà uno sparring partner importante per noi che è come se ci stessimo ancora allenando. Il nostro campionato è cominciato domenica scorsa col Bologna. Stiamo cercando di recuperare il tempo perduto partendo da una preparazione atletica su cui evidentemente in estate si è lavorato in modo non adeguato rispetto alle mie aspettative». Dopo la gara contro la Fiorentina, il Napoli ospiterà mercoledì sera nel turno infrasettimanale il Milan, mentre il week-end successivo se la vedrà con la Juventus di Ferrara. Facile immaginare dunque che con un filotto di risultati positivi, la squadra partenopea possa rivitalizzare la propria deficitaria classifica: 10 punti in otto gare, nonostante una campagna acquisti di tutto rispetto che ha portato al San Paolo De Sanctis, Campagnaro, Quagliarella e Cigarini.
«MAZZARRI? LO SENTO TUTTE LE MATTINE ALLE 7» De Laurentiis sembra anche molto soddisfatto della scelta di Mazzarri dopo l'esonero di Donadoni: «Mazzarri - ha proseguito il patron partenopeo - mi piace molto anche perché rispecchia molto il mio carattere. Sembra quasi uno dei miei figli più scatenati, è entrato subito nel ruolo. Mi piace il suo alto senso di responsabilità. Ci sentiamo la mattina alle 7».