«Per Napoli ora recito in italiano»

«Un film così bello non potevo non girarlo»: Omar Sharif parla al termine del doppiaggio di Fuoco su di me, la sua prima volta in italiano. Una storia ambientata nella città partenopea di inizio Ottocento, al tempo di Giacchino Murat. Nella pellicola diretta da regista napoletano Lamberto Lambertini accanto all’attore egiziano che interpreta un gentiluomo napoletano, c’è Massimiliano Varrese (Velocità massima di Daniele Vicari). «Fare questo film è da parte mia un atto d'amore per Napoli» ha concluso Sharif, 73 anni, candidato all’Oscar come miglior attore non protagonista nel 1963 per Lawrence d’Arabia.