Napoli, il palazzetto bluff

A Napoli il palazzetto Mario Argento è stato abbattuto nel 2004 e mai ricostruito. Quando la squadra di basket locale sale in serie A, la giunta Iervolino decide di realizzare un prefabbricato davanti al rudere che poi resta vuoto quando lo stesso club viene escluso dalla competizione. Intanto, gli uffici del Comune, costretti a lasciare il Maschio Angioino, vengono trasferiti in un palazzo costato 35 milioni di euro, quando lo stesso Comune è proprietario di due stabili in centro inutilizzati.